Mission dell’Istituto

da | Apr 21, 2019

Mission e Priorità strategiche

“Coinvolgere, includere ed orientare, per vivere attivamente e consapevolmente nella società”… 

È la mission dell’Istituto che individua e persegue finalità educative, metodi di lavoro, scelte organizzative e proposte didattiche che intendono condurre gli alunni ad una crescita personale, attraverso un percorso pluriennale. Con riferimento alla legge 13 luglio 2015, n. 107, recante la “Riforma del sistema nazionale di istruzione e formazione e delega per il riordino delle disposizioni legislative vigenti”, ispirandosi alle lettere a-s di cui al comma 7 e all’Atto di indirizzo del Dirigente Scolastico emanato il 26 ottobre 2017 (Prot. n. 5085-3.1.1), l’Istituto propone:

  1. la valorizzazione e il potenziamento delle competenze linguistiche, con particolare riferimento alla lingua inglese (certificazione Cambridge ESOL), anche mediante l’utilizzo della metodologia CLIL;
  2. il potenziamento delle competenze matematico-logiche e scientifiche;
  3. lo sviluppo delle competenze in materia di cittadinanza attiva e democratica attraverso la valorizzazione dell’educazione interculturale (laboratori curricolari ed extra-scolastici);
  4. lo sviluppo di comportamenti responsabili ispirati alla conoscenza e al rispetto della legalità, della sostenibilità ambientale, del patrimonio e delle attività culturali;
  5. il potenziamento delle discipline espressive (motorie, artistiche, musicali);
  6. lo sviluppo delle competenze digitali degli studenti e dell’utilizzo critico e consapevole dei social network e dei media;
  7. il potenziamento di attività di laboratorio e la sperimentazione di metodologie laboratoriali (classi aperte, studente-tutor…);
  8. la prevenzione e il contrasto della dispersione scolastica (attività extra-curricolari ed extra-scolastiche);
  9. la valorizzazione della scuola intesa come comunità attiva, aperta al territorio e in grado di aumentare l’interazione con le famiglie;
  10. il potenziamento dell’inclusione scolastica e del diritto allo studio degli alunni con bisogni educativi speciali attraverso percorsi individualizzati e personalizzati anche con il supporto e la collaborazione dei servizi socio-sanitari ed educativi del territorio e delle associazioni di settore;
  11. l’alfabetizzazione e il perfezionamento dell’italiano come lingua seconda attraverso corsi e laboratori, in collaborazione con gli enti locali, le famiglie ed i mediatori culturali;
  12. la definizione di un sistema di orientamento;
  13. la promozione della cultura della sicurezza, attraverso la formazione, l’informazione e la partecipazione a specifici progetti.