Funzioni Strumentali al Piano dell’Offerta Formativa

Le funzioni strumentali sono incarichi che, con l’approvazione del Collegio Docenti, il Dirigente Scolastico affida a docenti che ne hanno fatto domanda e che, in base al curriculum, possiedono particolari competenze e capacità nelle aree di intervento individuate per favorire a livello progettuale ed organizzativo l’attuazione di quanto indicato nel piano triennale dell’offerta formativa (P.T.O.F.).

I docenti titolari di funzioni strumentali, nei rispettivi ambiti, agiscono svolgendo attività di coordinamento organizzativo e didattico secondo le indicazioni formulate dal Collegio dei Docenti anche a sostegno del lavoro degli insegnanti. Fanno parte dello staff del Dirigente Scolastico e rappresentano un elemento professionale di raccordo fra i docenti e la direzione della scuola.

Per l’a.s. in corso sono state individuate le seguenti funzioni strumentali: 

AREA 1:

Piano dell’Offerta Formativa – Gestione sito web della scuola

 

Prof.

Riccardo Michelini

 

 

  • Coordinamento del POF nei seguenti aspetti:
    -documentazione del POF con adeguamenti annuali e redazione abstract da dare alle famiglie degli alunni;
    -coordinamento inerente alla consegna modulistica per la formalizzazione dei progetti, loro monitoraggio in itinere e di fine anno;
  • Coordinamento Esami Cambridge.
  • Collaborazione/Coordinamento con i responsabili delle altre aree;
  • Collaborazione/Coordinamento con il Dir. Scol. e il D.S.G.A. per l’attuazione della declaratoria sopra esposta;
  • Gestione sito web della scuola in collaborazione con uffici di segreteria e Dirigente Scolastico;
  • Partecipazione alla stesura del P.O.F. triennale e del curricolo verticale d’istituto.

 

AREA 2:

Sostegno ai docenti e Integrazione alunni in situazione di Handicap/BES/DSA

 

 Insegnante

Pasquina Zangheri

 

 

  • Presidenza del G.L.H./G.L.I. in assenza o impedimento del Dirigente Scolastico.
  • Analisi dei documenti alunni in situazione di handicap in ingresso, di quelli frequentanti e supporto ai docenti/consigli di cl. in ordine alle diverse problematiche.
  • Coordinamento attività d’integrazione dei ragazzi della scuola.
  • Cura dei rapporti con le famiglie dei ragazzi H.
  • Coordinamento dei rapporti tra Scuola-Famiglia-Servizi.
  • Divulgazione dei riferimenti normativi ed “Accordo di Programma Prov.le per l’integrazione degli alunni in situazione di handicap nel sistema scolastico e formativo della Provincia di Rimini 2007/2012”.
  • Coordinamento e raccolta della documentazione: P.D.F., P.E.P. e relazione finale.
  • Cura dei rapporti istituzionali con l’U.S.L.
  • Organizzazione degli incontri G.L.H/G.L.I. e con gli operatori in riferimento ai singoli alunni.
  • Cura i rapporti tra scuola e enti locali in ordine a progetti, programmi, attività e accordi interistituzionali.
  • Supporto ai docenti su problematiche particolari e collab.ne con i responsabili delle altre aree.
  • Partecipazione alla stesura del P.O.F. triennale e del curricolo verticale d’istituto.

 

AREA 3:

Sostegno ai docenti e Referente progetto Sportello psico-pedagogico

 

 

 

 

 

Prof.ssa

Raffaella Zangheri

 

 

 

 

 

 

  • Ricerca, raccolta e diffusione di docum.ne significativa riguardante le riforme scolastiche, gli ordinamenti e le problematiche relative all’inclusione degli alunni stranieri.
  • Elaborazione documenti/modulistica/PAI.
  • Cura dei rapporti istituzionali con U.S.L e enti locali in ordine a progetti, programmi, attività.
  • Collaborazione alla stesura del P.A.I.
  • Referente progetto Sportello Psicopedagogico in collaborazione con Ufficio di Piano – Riccione: raccordo con psicologo per azioni all’interno dell’istituto.
  • Coordinamento/raccolta delle richieste e/o proposte relative all’acquisto di sussidi didattici, libri, riviste con riferimento alle dotazioni delle biblioteche di plesso.
  • Cura i rapporti tra scuola e extrascuola per integrazione alunni stranieri e partecipa ad incontri istituzionali.
  • Monitoraggio iniziative riferite all’integrazione alunni stranieri e supporto ai docenti per problematiche particolari.
  • Collaborazione con i responsabili delle altre aree.
  • Collaborazione/Coordinamento con il Dir. Scol. e il D.S.G.A. per l’attuazione della declaratoria sopra esposta.
  • Partecipazione alla stesura del P.O.F. triennale e del curricolo verticale d’istituto.

AREA 4:

Valutazione e qualità della scuola INVALSI

 

 

 

 

Insegnante

Enrica Morri

Prof.

Claudio Nuciari

 

 

 

  • Coordinamento, gestione e controllo delle attività di valutazione degli apprendimenti degli alunni e dei processi di valutazione/autovalutazione d’istituto.
  • Cura dei rapporti con INVALSI, con organizzazione delle attività preparatorie e somministrazione prove.
  • Individuazione di standard di qualità per la valutazione del servizio in collab.ne con i docenti assegnatari di Funzione Strumentale al POF e con i responsabili dei Dipartimenti disciplinari che espletano funzione di Gruppo di Autovalutazione Unità Scolastica.
  • Produzione strumenti di autovalutazione e valutazione dei processi di insegnamento/apprendimento.
  • Cura le fasi di monitoraggio e verifica del processo di autovalutazione d’istituto e della valutazione dei processi di insegnamento/apprendimento.
  • Organizzazione/coordinamento dell riunioni inerenti proprio ambito.
  • Partecipa alla stesura del P.O.F. triennale e del curricolo verticale d’istituto.

 

AREA 5:

Informatica e nuove tecnologie

 

 

In attesa di nomina

 

  • Divulgazione tra i docenti delle novità informatiche più interessanti per le attività d’insegnamento e apprendimento.
  • Offerta di consulenza relativa alla progettazione e all’impiego didattico delle nuove tecnologie.
  • Predisposizione della richiesta di nuovi sussidi e attrezzature per lo sviluppo dei laboratori, partecipazione alla valutazione dei preventivi, all’acquisto e all’installazione.
  • Cura della funzionalità dei laboratori di informatica.
  • Predisposizione/cura dei sistemi di sicurezza e controllo per la protezione/funzionalità delle strutture tecnologiche.
  • Coordinamento e gestione delle attrezzature per l’uso delle lavagne interattive.
  • Ricerca e messa a disposizione di materiali informativi e innovativi inerenti la metodologia e la didattica.
  • Consulenza al Dirigente Scolastico sul piano annuale di formazione e di aggiornamento.
  • Partecipazione alla stesura del P.O.F. triennale e del curricolo verticale d’istituto.